Please use this identifier to cite or link to this item: http://hdl.handle.net/10553/77505
DC FieldValueLanguage
dc.contributor.authorProietti, Elenaen_US
dc.date.accessioned2021-02-03T14:40:53Z-
dc.date.available2021-02-03T14:40:53Z-
dc.date.issued2020en_US
dc.identifier.isbn978-84-1377-299-8en_US
dc.identifier.urihttp://hdl.handle.net/10553/77505-
dc.description.abstractIl riconoscimento giuridico della correlazione tra tutela della salute e diritti umani, da una parte, e diritto a vivere in un ambiente salubre, non minacciato nel futuro dagli effetti del cambiamento climatico, dall’altra, si sta già verificando a tutti i livelli, da quello internazionale e comunitario, a quello nazionale, regionale e locale. Sembrerebbe, tuttavia, che le iniziative relative alla mitigazione (e adattamento) degli effetti del cambiamento climatico provenienti dal «basso» si siano dimostrate, fino a oggi, molto più efficaci e rapide rispetto a quelle provenienti dall’ «alto», rallentate da compromessi di tipo economico e politico che continuano a procrastinare sine die il momento di produrre un accordo giuridico vincolante, a livello globale, non più rinviabile o emendabile. Ai fini della realizzazione del diritto alla salute di ogni individuo, inoltre, è ormai fondamentale garantire l’accesso all’energia, indispensabile sia per qualsiasi forma di cura e assistenza sanitaria, che per i bisogni primari quali l’accesso all’acqua, al cibo e all’igiene. In seguito alle scoperte scientifiche relative al cambiamento climatico, tuttavia, parlare di diritto all’accesso all’energia non potrà che sottintendere l’accesso all’energia «pulita» e, quindi, rinnovabile, in grado di garantire la tutela di diritti che l’utilizzo di combustibili fossili sta minacciando gravemente. Solo lo sfruttamento delle energie rinnovabili soddisferebbe, infatti, l’esigenza generale di accesso all’energia e al suo utilizzo, nonché la salvaguardia dei diritti umani generalmente riconosciuti. Per tali ragioni sarà importante evidenziare le origini della materia sulle energie rinnovabili, i suoi sviluppi a livello giuridico e approfondire le concrete azioni che sono state adottate, fino a giungere alla proposta inedita, ispirata dalla sentenza Olanda vs Urgenda Foundation, del riconoscimento di un nuovo diritto umano: l'accesso all'energia rinnovabile.en_US
dc.languageitaen_US
dc.publisherDykinson S.L.en_US
dc.subject590208 Política del medio ambienteen_US
dc.subject250201 Climatología analíticaen_US
dc.subject560504 Derecho constitucionalen_US
dc.subject.otherEnergía renovableen_US
dc.subject.otherCambio climáticoen_US
dc.subject.otherDerechos humanosen_US
dc.titleEnergie rinnovabili & diritti umani: verso un nuovo futuroen_US
dc.typeinfo:eu-repo/semantics/booken_US
dc.typeBooken_US
dc.investigacionCiencias Sociales y Jurídicasen_US
dc.type2Libroen_US
dc.utils.revisionen_US
dc.identifier.ulpgcen_US
dc.contributor.buulpgcBU-DERen_US
item.fulltextSin texto completo-
item.grantfulltextnone-
crisitem.author.fullNameProietti, Elena-
Appears in Collections:Libro
Show simple item record

Page view(s)

32
checked on Apr 18, 2021

Google ScholarTM

Check

Altmetric


Share



Export metadata



Items in accedaCRIS are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.